Lettori fissi

lunedì 12 febbraio 2018

Sanremo 2018. Magagne, stupori e The Jackal

Devo dire la verità: non sono mai stata amante di questa trasmissione.
In vita mia al massimo ne ho seguito qualche pezzetto, magari durante le pubblicità del canale che stavo guardando.
Non amo sentire mille canzoni tutte nella stessa trasmissione; non amo i presentatori rigidi come se avessero un bastone su per il culo; non amo tutto il contorno delle trasmissioni satellite che girano attorno alla "kermesse"; non mi va di dovermi sorbire tutte le notizie stupide su quanto dormono/fanno sesso/ridono/provano/piangono i vari cantanti; non amo le domande imbecilli di giornalisti imbecilli, stile: "Ma a cosa pensi prima di entrare nel palco?"oppure " Cosa mangi di solito prima di cantare?" Immagino che prima di esibirsi si pappino due o tre usignoli...ma, ne sono certa,  lo negherebbero anche sotto tortura!
Immagino si sia capito come la penso.
Però  quest'anno mi sono incuriosita perchè sapevo ci sarebbe stata Michelle Hunziker con Pierfrancesco Favino. Direttore artistico Claudio Baglioni.

 Michelle la adoro. Bellissima, ma "umana", simpatica e intelligente, mamma stupenda, sempre autoironica e  moglie di un marito bonazzo.
Incuriosita ho seguito buona parte della prima serata.
Ok...tra le poche che ho sentito mi è piaciuta la canzone di Annalisa, ma di più quella dei The Kolors. L'ho trovata stupenda per ritmo, orecchiabilità, riconoscibilità del gruppo, voce di Stash, genere e per il ritornello carinissimo.
Torniamo a noi...ascolta questa, ascolta quella, arriva il momento Ermal Meta e Fabrizio Moro.
Mi piacciono molto entrambi e penso "Sarà una bella canzone di sicuro!"...poi iniziano ed arriva la delusione! Ma che testo ha?
Non sopporto le canzoni che "cavalcano l'onda", quelle a tema sociale, quelle che parlano di ciò che senti al tg: terrorismo, razzismo, poveri migranti (!), guerra, ecc ecc.
Scrivere canzoni così è giocare al "Vuoi vincere facile, eh?".
Ci sono i polli che abboccano e votano...e alla Rai DEVONO pusharle per forza!
Piccola divagazione: Tra quelle dell'anno scorso (non l'ho seguito nemmeno un po') mi irritava la canzone della Mannoia...insopportabile!
Torniamo a noi.
Il giorno seguente, poi, ovunque, in tv e sul web, si sente il grido  "Al Plagio! Al Plagio!"
Vediamone il motivo.
Nel 2016 venne presentata, tra le Nuove Proposte, una canzone con lo stesso identico ritornello e fu platealmente scartata e nemmeno portata al palco.
L'autore, della canzone affondata, poi ha lavorato con Moro&Meta e..ta-taaaan la canzone va molto meglio. Cantata da due voci famose viene presentata quest'anno e, non solo scala la classifica delle preferenze, ma, addirittura, vince Sanremo 2018!
Io resto davvero basìta.
Ma....non c'era la regola tassativa del dover presentare solo brani inediti?
Aaaah si! qui si trattava solo di un ritornello, e vabbè, allora vediamo un altro caso, sempre di quest'anno.
Lorenzo Baglioni ( no, non è parente di Claudio) presenta una canzone simpaticissima: "Il congiuntivo".
Ma...ma.. si, è carina davvero, ma io la conoscevo già, quindi non è un inedito...Ops!
Io l'ho sentita su Youtube mesi fa.
 Allora com'è che quest'anno funziona così?
Mah! Misteri che resteranno tali a far compagnia a Nessie, al Big Foot ed a Babbo Natale.

Michelle non ha deluso le mie aspettative, ma anche lei ha, chiaramente come tutti i presentatori fin dal paleozoico, fatto un gran sfoggio di cambi d'abito ogni 2x3.

Stupenda in ogni mise, e questi sono solo alcuni dei suoi abiti.
Favino bravissimo nei pochi momenti in cui ha potuto parlare ed esibirsi.
Claudio Baglioni, imbalsamato come una mummia dal troppo botulino, ha duettato con tutti e,  se avesse potuto, avrebbe cantato anche con Rin tin tin!
Alla fine di tutto ciò confesso che, dopo la prima serata, in cui mi sono arresa dopo due ore e mezza, non ho avuto la pazienza di guardare le altre .
Mi sono limitata a fare come gli anni precedenti ed ho seguito solo a sprazzi.
Per me tutto l'ambaradàn ha avuto un senso solo perchè ha fatto lavorare i The Jackal, che hanno girato un video strepitoso su Pierfrancesco..
Ve lo posto perchè merita un premio Oscar, è davvero un film!!
Vi saluto.
Gnigni a tutti (capirà solo chi guarda il video)


Magari se il post vi è piaciuto lasciatemi un commento e mettetemi un voto dal link nella sidebar a dx.
GRASSIE mille!





Nessun commento:

Posta un commento

Puoi lasciare un commento e mi farà davvero molto piacere leggerlo e risponderti.
Scrivimi qualcosa e lascia una traccia del tuo passaggio nel mio blog!
Grazie
Ciaus